torna alla home
Visitaci anche su:

Notiziario ambiente energia on-line dal 1999

​La Fao: in 14 anni le foreste hanno ridotto del 25% le emissioni di carbonio

where Roma when Lun, 23/03/2015 who michele

Il taglio delle foreste si riduce in Brasile, Cile, Cina, Capo Verde, Costa Rica, Filippine, Corea

Le emissioni di carbonio da foreste sono diminuite di oltre il 25% tra il 2001 e il 2015, principalmente a causa di un rallentamento dei tassi di deforestazione globale. Sono le nuove stime pubblicate dalla Fao in occasione della Giornata Internazionale delle Foreste, celebrata il 21 marzo.
In particolare, nel periodo di 2001-2015, le emissioni globali da deforestazione sono calate, passando da 3,9 a 2,9 milioni di tonnellate (gigatonnellate Gt) di anidride carbonica (CO2) all'anno.

josegrazianodasilva.jpg“È incoraggiante vedere come a livello globale la deforestazione stia diminuendo e che alcuni Paesi abbiano fatto notevoli progressi, Brasile, Cile, Cina, Capo Verde, Costa Rica, Filippine, Repubblica di Corea, Turchia, Uruguay e Vietnam, per citarne alcuni”, ha affermato il direttore generale della Fao José Graziano da Silva.

La Fao ha però evidenziato che allo stesso tempo, nonostante la riduzione complessiva delle emissioni di carbonio da foreste connessa a minore deforestazione, le emissioni da degrado delle stesse sono notevolmente aumentate tra il 1990 e il 2015, passando dallo 0,4 all'1 Gt di CO2 all'anno. Si definisce deforestazione il cambiamento d'uso del suolo, da aree boschive ad altri usi e per degrado s'intende una riduzione della densità della biomassa per cause umane o naturali come il disboscamento, gli incendi, lo sradicamento a causa del vento e altri eventi.
 
 

immagini
Direttore Generale della FAO