torna alla home
Visitaci anche su:

Notiziario ambiente energia on-line dal 1999

Solare termico, mercato europeo in calo del 6,4% nel 2012

where Monaco di Baviera (Germania) when Mar, 25/06/2013 who roberto

Lo ha reso noto Estif, l'Associazione Europea dell'industria solare termica. In generale è da segnalare il rallentamento del mercato tedesco, che rappresenta ancora quasi il 40% della capacità totale installata in Europa. L’Italia, con una quota del 10%, si conferma il secondo mercato europeo

Nonostante la capacità installata sia più che triplicata negli ultimi dieci anni, il mercato del solare termico nel 2012 è stato pari a 2,41 GWth, con un calo del 6,4% rispetto al 2011. Lo rende noto Estif, l'Associazione Europea dell'industria solare termica, in occasione di Intersolar Europe.
Tra i dati emerge che la capacità totale installata ha registrato un aumento netto di 2 GWth, raggiungendo quota 28,3 GWth (40,5 milioni di mq) e che il comparto rappresenta in Europa un fatturato complessivo di 2,4 miliardi di euro, per 32.000 posti di lavoro.
In generale è da segnalare il rallentamento del mercato tedesco, che rappresenta ancora quasi il 40% della capacità totale installata in Europa, ma nel 2012 è diminuito del 9,4%, con un installato annuale di 805 MWth (1,15 milioni di mq). Sono invece in crescita la Polonia, l'Ungheria e il Belgio, confermando l'importanza dei meccanismi di incentivazione come strumento per la diffusione della tecnologia nelle prime fasi di sviluppo del mercato.
L’Italia, come la Spagna e l'Austria, ha presentato nel 2012 un calo rispetto all'anno precedente, con 241 MWth, pari a 330mila mq installati. Con un 10% del mercato complessivo, si conferma al secondo posto in Europa.
Sorprende, invece, la performance della Grecia che, dopo il forte calo del 2009, ha continuato una lenta risalita, confermata dal +6% del 2012, nonostante la crisi economica ancora in atto.
Sebbene le applicazioni residenziali rappresentino ancora la fetta più consistente del mercato europeo, altri segmenti applicativi hanno fatto registrare numeri interessanti: gli impianti di grandi dimensioni (superiori a 35 kWth) per il riscaldamento e il raffrescamento delle utenze commerciali e i sistemi di teleriscaldamento hanno mostrato una crescita e uno sviluppo molto positivi. Per quanto riguarda i mercati nazionali, è la Danimarca ad aver registrato le migliori performance nel segmento dei grandi e grandissimi impianti, con il 65% della capacità totale installata in Europa.

immagini
leggi anche:
Leggi altri articoli di pagina Rinnovabili