torna alla home
Visitaci anche su:

Notiziario ambiente energia on-line dal 1999

​Coldiretti con i comuni lombardi contro la centrale elettrica Edison sull’Adda

where Milano when Lun, 05/05/2014 who michele

L'impianto prevede una diga di quasi tre metri, un taglio dell'ansa di 200 metri e la costruzione di due canali: uno sul corso principale del fiume e l'altro a fianco della centrale, per sfruttare la forza dell'acqua che verrebbe quindi scaricata sull'altro lato del fiume

Coldiretti al fianco dei comuni lombardi nel bocciare la maxi centrale elettrica che Edison vuole costruire sul fiume Adda, nel lodigiano. “Sul no alla maxi diga sull'Adda nelle zone di Bertonico e Castiglione - afferma Alessandro Ubiali, presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza - siamo al fianco dei Comuni e della gente che in quelle terre abita e lavora”.
“L'acqua è una risorsa indispensabile per la vita e non deve diventare una minaccia - prosegue Ubiali -; un'opera così impattante crea non poche preoccupazioni perché si tratta di un intervento invasivo, che rischia di danneggiare non solo l'agricoltura ma tutto l'ambiente”. Il progetto della maxi centrale prevede di tagliare di netto un'ansa del fiume, formando un bacino da 660 mila metri cubi d'acqua.
I comuni interessati, oltre a Bertonico, sono Gombito, Ripalta Arpina, Montodine, Moscazzano, Turano e Castiglione. L'impianto prevede una diga di quasi tre metri, un taglio dell'ansa di 200 metri e la costruzione di due canali: uno sul corso principale del fiume e l'altro a fianco della centrale, per sfruttare la forza dell'acqua che verrebbe quindi scaricata sull'altro lato dell'ansa.
“Le energie rinnovabili - conclude Alessandro Ubiali - per essere davvero sostenibili non devono stravolgere il territorio. Prima di dare il via libera a impianti di questo genere, bisogna valutare tutte le possibili conseguenze, comprese quelle provocate dai fenomeni climatici estremi, che sempre più spesso coinvolgono le nostre zone, come dimostrano le piogge abbondanti e improvvise dell'ultimo periodo”.
In Lombardia, per esempio, le precipitazioni complessive invernali sono state - secondo i dati Arpa Lombardia - tre volte superiori rispetto alle medie, con un totale di circa 40 giorni di pioggia sui 90 giorni dell'inverno 2013-2014. A Milano sono caduti ben 570 mm di pioggia, cioé circa la quantità media che cade solitamente da gennaio ad agosto.

 

immagini
Foto area Adda a Bertonico